App Agea
Anticipi PAC 2016
Riforma PAC 2014 - 2020
Comunicati Stampa
Articoli stampa di AGEA
Sportello
Organismi pagatori
AGEA-organismo pagatore
Operazione Trasparenza
Link esterno alla SIN - Sistema Informativo Nazionale per lo Sviluppo dell'agricoltura
Link esterno AGECONTROL - Agenzia pubblica per i controlli in agricoltura

Data ultimo Aggiornamento 04/10/2013 - Collegata
Ammasso Privato Burro

La normativa comunitaria vigente in materia (Regg. CE n. 105/08, 1234/07 e 701/09) prevede la possibilità per le Ditte operanti nel settore lattiero caseario, il cui stabilimento di produzione sia stato preventivamente autorizzato, di richiedere l'ammasso privato di quantitativi di burro di produzione comunitaria avente le caratteristiche qualitative minime previste dai Regolamenti comunitari, percependo in tal modo un aiuto commisurato all'effettivo periodo di ammasso. Il periodo di entrata in ammasso viene fissato periodicamente dalla Commissione Europea;per la corrente campagna 2010/11 era ricompreso nel periodo 1° marzo/15 agosto 2010, mentre di norma decorre dal 16 agosto di ogni anno e termina, al massimo, entro il 28 febbraio dell'anno successivo.  
 Beneficiari:
 Tutte le Ditte iscritte nel Registro Imprese della Camera di Commercio, il cui stabilimento sia stato preventivamente riconosciuto idoneo alla produzione di burro da destinare all'intervento ed all'ammasso privato, ai sensi del Reg. CE n. 105/08.
 
 Domanda:
 La Ditta interessata deve presentare una domanda comunicando il quantitativo di burro che intende destinare all'ammasso privato, il periodo di produzione di tale burro, il periodo per cui intende ammassare il prodotto ed il magazzino di deposito. L'Agea, espletate attraverso il competente Organismo di controllo le operazioni di verifica in ordine all'effettiva produzione di burro ed alle relative caratteristiche merceologiche, accetta la domanda in questione attribuendogli un apposito numero identificativo e stabilendo la data di decorrenza dell'ammasso.
 
 Importo aiuto:
 L'aiuto viene fissato periodicamente dalla Commissione Europea ed è composto da due voci riguardanti "spese fisse di magazzinaggio" (attualmente euro 18,31/tonn) e "compenso commisurato all'effettivo periodo di giacenza" (attualmente euro 0,34/tonn/giorno di ammasso).
 Pagamento:
 Viene effettuato al termine del periodo di ammasso, dopo che l'Agea è venuta a conoscenza dell'esito positivo dei controlli espletati dal competente Organismo di controllo, entro 120 giorni dall'arrivo della nota con cui la Ditta richiede il pagamento dell'aiuto comunitario in questione.

 
Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS! Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0